Il Team Kayak Veneto Corse vince la maratona karting di Lignano Sabbiadoro piazzandosi davanti al Team Lindinger, vincitore dell'ultima edizione
Data: Wednesday, 28 May @ 10:26:39 CEST
Argomento: BIREL




Il circuito di Lignano Sabbiadoro ha ospitato la 16ª edizione della 24 Ore Karting d'Italia, il più prestigioso evento di Endurance Nazionale organizzato dal Gruppo Birel, con formula ALL INCLUSIVE per la gestione tecnica, la fornitura e l’assistenza dei mezzi. Circa 150 piloti, suddivisi in 20 equipaggi, si sono sfidati per il Trofeo "assoluto", 10 dei quali hanno concorso per la classifica "Kart Pro" e i rimanenti 10 alla classifica "Kart Gentlemen". Molto apprezzate sono state le novità: dalla partnership con Briggs&Stratton per i motori 420cc da 14 cavalli, che hanno permesso di abbassare di circa due secondi il tempo sul giro, al doppio treno completo di pneumatici, che ha consentito di tenere un alto ritmo di gara per tutta la durata della manifestazione; infine, le soste tecniche di 5 minuti ogni 6 ore, che hanno garantito lo svolgimento della gara senza alcun problema di natura tecnica, permettendo a tutti gli equipaggi di tagliare il traguardo. L' organizzazione dell'evento è stata davvero magistrale, merito di tutto lo staff coinvolto, ed in particolare, del prezioso contributo della squadra dei meccanici Birel, che ha dimostrato tutta la propria esperienza e competenza in pista, garantendo uno svolgimento di gara senza nessun intoppo, regalando a team e piloti un contesto da grande evento. Il più bello che si ricordi negli ultimi anni.

Inoltre, per questa edizione, tutte le squadre avevano a disposizione una doppia linea di monitor: sul primo era possibile seguire la classifica di gara e sul secondo potevano verificare tutto quello che riguardava i turni di guida, i passaggi in corsia box, la permanenza in assistenza. In questo modo i team manager hanno avuto in mano, per la prima volta nella storia della 24 ore, tutti gli strumenti e i dati possibili ed immaginabili per gestire al meglio la propria strategia di gara. Chi è stato bravo a sfruttare queste informazioni, ha sicuramente avuto un’arma in più per lottare contro gli avversari.

La gara, già dalle qualifiche del mattino di sabato, è stata da subito competitiva con tutti gli equipaggi con tempi compresi in meno di un secondo. Il miglior tempo rilevato è stato quello del team LHASA in 1:00.043, seguito da MOKART COMO RACING a 0.022, LINDINGER a 0.127, VOLMAR RACING a 0.142, DRZ MOTORSPORT a 0.201, PISTA SIENA a 0.310, MIOUT KART RACING a 0.315, VILLORBA a 0.357, BIKARTING a 0.368, STEMAR a 0.433, SEM COM BARRE a 0.450, KAYAK VENETO CORSE a 0.460, EXTREME RT FPASSION a 0.520, MOKART OFFICIAL TEAM a 0.526, MOKART COMO a 0.670, CKC a 0.678, LA CERRINA a 0.687, SOUTH MILANO a 0.838, GUAINA RACING a 0.865 e PAGGTECH a 0.908. 

Alle 14:00 con partenza tipo Le Mans prende il via la 24 ore Karting d'Italia con tutte le squadre impegnate sul tracciato di Lignano.

La lotta tra i primi è stata abbastanza serrata fino alle ultime fasi di gara (KAYAK Veneto Corse, LINDINGER, MOKART COMO RACING, MIOUT KART RACING, SEM COM BARRE, VOLMAR RACING). La vera battaglia, fino alla bandiera a scacchi, è stata tra il quarto e il quinto che, alla fine, sono stati separati da poco distacco a pari giri, con 15 secondi di svantaggio. 
LINDINGER ha un po’ pagato alcune scelte tecniche nei confronti di KAYAK; infatti, dopo esser stati in testa per una buona parte della gara, hanno dovuto cedere il passo alla squadra veneta.
MOKART COMO RACING è arrivata molto vicina al secondo posto con un distacco di poco meno di un giro e MIOUT KART RACING è sempre stata tra il terzo e il quarto posto.
Alla fine delle 24 ore, non è contato tanto essere stati i più veloci, quanto aver mantenuto una costanza nelle prestazioni. La vittoria, in realtà, è commettere meno errori degli altri per raggiungere il risultato alla fine della gara.

Per la classifica Gentlemen, invece, il vincitore è stato il team VILLORBA che si è imposto sul team PISTA di SIENA e MOKART COMO. Sono stati tutti racchiusi in meno di tre giri fino alla fine ed hanno combattuto senza esclusioni di colpi. 

In questa edizione tutti i team hanno portato a termine la gara, non ci sono stati ritiri, come accaduto in altre edizioni della 24 ore, e tutti i piloti sono stati contenti e soddisfatti di arrivare al traguardo.

La premiazione è stata molto emozionante. Tutte le squadre hanno avuto il loro trofeo ed i loro premi, grazie alla partecipazione di alcuni sponsor importanti tra cui MOMODESIGN, che ha fornito alla squadra vincitrice un orologio cronografo della loro collezione (modello Jet Black) personalizzato con l’incisione "24hr winner" e che ha ricordato la premiazione della 24 ore di DAYTONA, dove i piloti vengono premiati con il famoso orologio DAYTONA alla fine della competizione. 
La presenza del marchio “MOMODESIGN” sul podio è stata molto emozionante; ha trasmesso la sensazione che la persona, cui è stato intitolato il Trofeo, Gianpiero Moretti, guardasse dall’alto e vedesse con piacere che un prodotto con il nome dell’azienda da lui fondata, fosse destinato a premiare i piloti di una gara di 24 ore. Esattamente quanto lui aveva cercato di fare per tutta la vita per vincere l’orologio DAYTONA alla fine della 24ore della Florida. Naturalmente per i piloti della 24 ore Birel questa forte valenza simbolica è stata coinvolgente e l’orologio gli ricorderà per sempre la vittoria di questa competizione.

Un altro premio molto ambito è stato messo in palio dalla  Briggs&Stratton: un motore World Formula da 200cc pensato per le corse a livello amatoriale, un bel prodotto che dà grandi soddisfazioni, vinto dal pilota che ha realizzato il BEST LAP Damiano Marchesan del Team KAYAK. La pole position l’ha effettuata Laura Tizzoni del team LHASA che ha vinto una sessione di guida con una delle monoposto della scuderia Predator's. Midland, invece, ha messo in palio una videocamera HD della linea Sport Action per il vincitore delle classifiche PRO e Gentlemen. 

Galleria immagini:






















Questo Articolo proviene da Italian Kart
http://www.italiankart.it/

L'URL per questa storia è:
http://www.italiankart.it/a12194-team-kayak-veneto-corse-vince-maratona-karting-lignano-sabbiadoro-piazzandosi-davanti-team-lindinger-vincitore-dell-ultima-edizione.html