Chi Siamo    138 visitatori on line
italian  international  german  facebook  twitter
Italiankart
Annunci


Inserisci annuncio
147
Annunci
kart
82
Annunci
motori
62
Annunci
telai
104
Annunci
varie
Ricerca annunci
     
Karting Community

Partecipa
22637
utenti
363
schede pilota
29266
discussioni
139
video
Karting Directory

Segnala
2182
operatori
523
piste
566
costruttori
590
rivenditori
Mete Weekend
Go Kart Usati
Blukart VENDITA ON LINE GO-KART ED ACCESSORI
unione piste nazionale kart
italiancamper
Nordikas - Norditalia Karting Service
STEM CROMO, LEADER NELLA CROMATURA A SPESSORE SU ALBERI MOTORE
GoFocus
italianturismo
kart directory
Kart Plus
Camping Esperidi
Camping Esperidi
Videoway streaming video
  Comunicati Stampa > ROKCUP 20-10-2011

ROK CUP INTERNATIONAL FINAL 2011: LE GARE
La Rok Cup International Final va in archivio con l’ennesimo successo. La Vortex ha allestito una grande festa per il suo celebre monomarca e sulla pista di Lonato, dal 13 al 16 Ottobre c’è stata La settimana della Rok.


I numeri sono ancora una volta pesanti e parlano chiaro. Hanno corso 279 piloti provenienti da 33 nazioni e quattro continenti, distribuiti nelle quattro categorie Rok.
A portarsi a casa il titolo sono stati lo statunitense Logan Sargeant (Mini Rok) e gli italiani Andrea Russo (Junior Rok), Alessio Costanini (Rok) e Cristopher Zani (Super Rok).

Nella settimana della Rok Cup International Final oltre ai magnifici vincitori, hanno lasciato il segno i quattro poleman, Franchetto, nella Mini, ed ancora Russo e Costantini. Su tutti ha brillato, per velocità e bellezza, la svizzera Jasmin Presig, polewoman della Super Rok.

Il francese Picot, il ceco Kocka, lo sloveno Popovic e l’italiano Antonioli si sono aggiudicati, le gare di consolazione, Sparco (Super) , Dell’Orto (Rok), Bridgestone (Junior) e TKart (Mini).

 

MINI ROK. Lorenzo Franchetto (Ita) presenta in qualifica il suo biglietto da visita con un formidabile 49.684. Mazzotti segue di 005, un soffio. Sargeant (USA), De Francesco (USA) Squaranti (Ita), Linquist (Slo) ed il resto del gruppone di Mini Rokker è racchiuso in pochi decimi.
Le manche vedono emergere il promettente sudafricano Keagan Masters, che con due vittorie ed un secondo conquista la possibilità di partire al palo nella finalissima.
In prima fila si schiera anche Sargeant Logan, primo di una forte rappresentanza di piloti statunitensi. Gli altri americani, Manthei ed Herta, monopolizzano la seconda linea.

La finale si decide nel corso del primo giro. Sargeant al via infila Masters ed Herta è terzo, mentre Manthei viene risucchiato dal gruppetto degli inseguitori.
Alla “S” centrale si decide la gara, un contatto mette KO Masters e Sargeant vola indisturbato al comando della corsa. L’americano accumula subito un buon margine sugli inseguitori, capitanati, in questa fase, da Herta.
Se la gara del leader è monotona, la bagarre per il podio è quanto mai vivace. Il forte tailandese Chaimongkol, scaldate le gomme, non fatica a riprendere Herta e lo passa senza esitazioni, andando a consolidare il secondo posto con un buon ritmo di gara.
Dalle retrovie si fanno largo Franchetto e Castelli (Ita), i due italiani fanno una gara parallela e dalla ventiduesima e ventesima posizione chiudono ai piedi del podio.
Terzo è lo svizzero Michel Muller, perfetto ad attendere il momento opportuno per sferrare l’attacco decisivo a Squaranti (Ita) e Manthei. Muller, Franchetto, autore del best lap in gara, e Castelli si guadagnano, con merito, l’accesso alla fase conclusiva del Rok Talent Award.

Sargeant è il primo americano a vincere la Rok Cup Final.

 

JUNIOR ROK. Zanchi (Ita) nelle manche è un rullo compressore, vince tutto e si schiera in pole. A braccare il campione in carica ci sono Luca Corberi (Ita), reduce dallo stage alla Ferrari Driver Academy, Andrea Russo (Ita) ed il sorprendente giapponese Toshiki Oyu.

Al verde Zanchi e Russo prendono subito il largo, leggermente più attardati inseguono Corberi, Oyu, Gaglianò (Ita) ed il sudafricano Nathan Parkins.

Zanchi e Russo si sfidano a suon di giri veloce ed è subito chiaro che la lotta per la vittoria sarà un affare tra loro. Alle spalle dei due di testa Corberi subisce, per qualche giro, la grinta del giapponese Oyu. Il Campione Rok Italia non demorde e si riprende rapidamente il podio.
Fukuzumi fa vedere quanto sia valida la squadra nipponica a questa Rok Cup Final ed insidia a Gaglianò il quarto posto sino alla bandiera a scacchi.

Da incorniciare è l’intero weekend del pilota di Macao Chang Wing, capace di conquistare un posto nella top ten e sempre convincente nell'accesa bagarre.
Rognoni (Ita) vince il premio per il maggior numero di sorpassi, partito 34°, l’italiano chiude 12° con 22 sorpassi all’attivo.  

Le ultime battute di gara sono animate da un malaugurato sussulto. Zanchi, a due tornate dal termine, pare avviato al bis iridato, purtroppo la sfortuna è in agguato ed il campione resta fermo per un guasto. Russo ringrazia e si rifà ampiamente della cocente delusione patita nel 2010, quando fu squalificato per un sorpasso con bandiere gialle, dopo aver tagliato per primo il traguardo nella Mini Rok.

Il ko di Zanchi permette a Gaglianò di entrare in extremis nella finalissima del Rok Talent, assieme a Corberi e Oyu.

 

SUPER ROK. Cristopher Zani (Ita) è perfetto sin dalle qualifiche, conquista la pole, vince tutte le manche e si presenta da grande favorito in finale. L’elvetico Martin Hubler si schiera in prima fila, con alle spalle la coppia di esperti italiani, composta dal bi-campione internazionale Vantini e da Caponi.
Al primo giro Zani e Caponi si sbarazzano di Hubler e scappano al comando, mentre Vantini lotta con lo svizzero ed alle loro spalle arrivano fortissimo Victor Radsted (Danimarca) e Simon Moss (Sud Africa).

I primi giri vedono salire come furie, dalla feroce battaglia di centro gruppo, due giovani certamente interessanti, Gianmarco Ercoli (Ita) e Ryoya Kiyhoara (Giap).

Nella feroce bagarre si arriva anche a qualche contatto di troppo, così Young (Soud Africa) elimina Sasaki (Giap).

Con il trascorrere dei giri i Rokker più giovani hanno il sopravvento sui più esperti e si vedono al vertice Ercoli, Kiyhoara, Radsted e Moss, autori di una gara sempre in lotta tra loro.
Le ultime battute di gara regalano uno show formidabile. Zani e Caponi, racchiusi in un decimo, danno vita ad un confronto correttissimo, fatto di sorpassi e contro sorpassi. Alla fine Zani la spunta con un arrivo in volata che gli vale il titolo per 4 centesimi.
Lorenzo Caponi è ancora una volta vice campione, dopo il secondo posto dell’International Final 2009.

Ercoli con una gara tutta d'attacco conquista il secondo podio consecutivo all'International Final (nel 2010 fu 2°) ed entra nella finale del Rok Talent, assieme al vincitore ed al giapponese Kiyhoara.

 

ROK. Daniele Basiliotti (Ita) con tre successi su tre nelle manche, precede Bensi (Ita), primo due volte. Con due successi e molte chance di vittoria ci sono anche Mazzantini (Ita), Bar (Sui) e Moriondo (Ita).

Al verde si delineano subito i valori in campo. Basiliotti e Costantini prendono un leggero margine, Bar si fa strada sorpassando Moriondo e Bensi.

Al settimo giro Costantini con un sorpasso che non ammette repliche passa Basiliotti, sigla il miglior giro della gara e scappa verso il titolo di campionissimo Rok.
All’undicesimo passaggio Bensi si ferma per un guasto e lascia via libera a Moriondo.
Bar prova a forzare oltre il limite sino alla fine, ma Basiliotti risponde con tempi interessanti e resta secondo, guadagnandosi anche la finale del Rok Talent.

Bensi ed Andersen (Dan) chiudono la rosa dei dodici finalisti al Rok Talent Award.

 

YEAR 2011

OCTOBER 13-16 South Garda Karting track, Lonato (I)

 

Rok

1.  Alessio Costantini         Italy

2.  Daniele Basiliotti         Italy

3.  Stefan Bar                 Switzerland

 

Super Rok

1.  Cristopher Zani            Italy

2.  Lorenzo Caponi             Italy

3.  Gianmarco Ercoli           Italy

 

Junior Rok

1.  Andrea Russo             Italy

2.  Luca Corberi               Italy

3.  Toshiki Oyu               Japan

 

Rok Mini

1.  Logan Sargeant             USA

2.  Sasakorn Chaimongkol       Tailand

3.  Michael Muller             Switzerland



dot box

commenti


"ROK CUP INTERNATIONAL FINAL 2011: LE GARE" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
I commenti saranno soggetti a valutazione da parte dello Staff di Italiankart, solo se approvati saranno pubblicati

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati
dot box

Links Correlati

· Inoltre ROKCUP


Articolo più letto relativo a ROKCUP:
RIETI CROCEVIA DI EMOZIONI

dot box

Argomenti Correlati

· Kart Facebook Twitter


dot box

Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico

dot box

Karting Community

Username
Password

Iscriviti . Password persa . Forum
dot box

Nel forum del kart si parla di...


Tutte le Discussioni
dot box

Kartbook

dot box

Il Mercatino del Kart

TELAIO ZANARDI CON FRENI ANTERIORI A VOLANTE
Vendo Telai Kart
TELAIO ZANARDI CON FRENI ANTERIORI A VOLANTE
€ 1500.00
Regione Emilia Romagna

Go Kart TOP-Kart Gilera 160cc Polini con Alfano
Vendo Kart Completi
Go Kart TOP-Kart Gilera 160cc Polini con Alfano
€ 1000.00
Regione Friuli

Motore Kart Iame x30 125 TAG 2012
Vendo Motori Kart
Motore Kart Iame x30 125 TAG 2012
€ 1200.00
Regione Sardegna

Rss Mercatino KartInserisci Annuncio . Tutti gli Annunci
dot box

Sfondi Desktop

dot box

Foto utenti

Trasferimento di Carico 1
Flessione assale
575590_209586609158846_1565204812_n_80
407914_120655368051971_1186921354_n
io
Gruppo Simeone
kart genny
ozieri~0
310486_2134875163973_1008893290_31930665_1703022593_n

Inserisci Foto . Tutte le Foto
dot box

KARTPEDIA

Sovrasterzo
Si dice sovrastezante un mezzo che  tende a chiudere la traiettoria impostata dal pilota e all’ estremo ad andare in testa-coda. In questo caso il pilota si trova a dover effettuare un controsterzo per mantenere il kart in traiettoria. ...

Enciclopedia
International Karting Portal
Viti Racing Kart Team e Negozio on line
Mbk Line  - Mb Karting Line
CF Motorsport Kart
Go-karTv
mokart
italiancaravan
Arrow Racing Kart Team
italianturismo
italiancampeggi
kart maps
Rossokorsa
© 2002 - Tutti i diritti riservati - Italiankart - Almaseo Consulting srl - P.Iva 11140171007 - Termini e Condizioni d'Uso - visita anche: Italiancamper.com
Sponsor Kart

Generazione pagina: 0.219 Secondi